Isolabona - Guida Turistica

CERCA ALBERGHI
Alberghi Isolabona
Check-in
Check-out
Altra destinazione


.: ISOLABONA
 Isolabona è un comune di 709 abitanti della provincia di Imperia. Isolabona è situata in Val Nervia tra i comuni montani di Rocchetta Nervina, a nord, e Dolceacqua a sud. Esso si presenta come il tipico borgo montano ligure, arroccato su un monte e racchiuso da un borgo fortificato. Le strette vie mettono in comunicazione le due piazze principali chiamate Piazza Piccola e Piazza Grande. Nella prima è presente una fontana ottagonale del 1486, mentre nella seconda si affacciano l'oratorio e la chiesa parrocchiale. Il comune fa parte della Comunità Montana Intemelia. Dista dal capoluogo circa 52 km. Il nome deriva dal latino "Insula Bona" dove "insula" sta a significare isola, cioè luogo situato alla confluenza di due fiumi, e "bona" si riferisce alla semplicità ed alla cordialità degli abitanti nota a tutti sin dai tempi più remoti. La sua posizione strategica serviva da controllo della via per Apricale. Il borgo è appartenuto ai Doria fin dal 1287, periodo nel quale oltre alla formazione del paese iniziarono la costruzione del "Castello" situato ad est dell'abitato in posizione elevata, sicuramente mai terminato, costituito da una torre quadrangolare con una costruzione di mura esagonale, sulla cui parete nord si trova un ingresso ad arco acuto.
  Le rovine del Castello sono state oggetto di restauro da parte dell'Amministrazione Comunale con lavori di consolidamento, parziale rifacimento della torre e la realizzazione di un teatro all'aperto interamente realizzato in legno dove durante la stagione estiva vengono realizzate serate teatrali e musicali di ogni genere. Nel 1277 il borgo di Isolabona passò dominio della famiglia genovese Doria, fino al XVI secolo, quando divenne feudo dei Grimaldi di Monaco. Nel 1625 fu eletto il borgo a Marchesato. Il borgo è realizzato a scacchiera nel mezzo di due torrenti, per accedervi occorre superare un ponte che dopo un breve arco sotto le prime case conduce in una piazzetta dove è situata la fontana realizzata in pietra a forma ottagonale del 1486, anche questa, oggetto di restauro da parte dell'Amministrazione Comunale.